Dopo aver conquistato il pubblico e la giuria del Festival di Venezia, dove è stato premiato con il Leone d’oro, Joker ha avuto finalmente modo di misurarsi anche con il pubblico di tutto il mondo. E anche in questo caso l’accoglienza è stata delle migliori, sia dal punto di vista economico, sia per quanto riguarda i giudizi degli spettatori in sala: in poche parole, tutti sono entusiasti del film con Joaquin Phoenix.

Tutti tranne Jared Leto, l’ex interprete di Joker in Suicide Squad, che a quanto pare non fu esattamente felice quando scoprì che la Warner Bros. aveva intenzione di realizzare il film. Dopo l’uscita del cinecomic di David Ayer infatti, la major aveva annunciato di avere in cantiere ben due progetti con l’attore: uno standalone dedicato alla sua versione del Clown principe del crimine e un secondo film con protagonisti Joker e Harley Quinn.

Tuttavia – come rivela THR – il capo dello studio Kevin Tsujihara decise di accantonare tutto quando diede il via libera al film con Joaquin Phoenix, che gli sarebbe costato meno di 70 milioni di dollari, lasciando Leto “alienato e sconvolto” dalla cosa. Come se non bastasse, anche il progetto con Harley Quinn è naufragato; e anzi, addirittura l’eroina ha finito con il surclassare il suo Joker, visto che durante gli eventi dell’imminente Birds of Prey – di cui il personaggio di Margot Robbie sarà protagonista – assisteremo alla loro rottura definitiva e all’uscita di scena del villain dalla sua vita. E visto che non c’è due senza tre, nemmeno nel The Suicide Squad di James Gunn rivedremo Jared Leto, il che potrebbe significare che – con l’arrivo del film di Todd Phillips – ormai non c’è più alcun futuro per la precedente versione del villain.

Insomma, una reazione piuttosto comprensibile quella dell’attore, visto che Phoenix gli ha letteralmente rubato il ruolo – e almeno un paio di contratti – da sotto il naso. Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe rivedere il Joker che ha debuttato in Suicide Squad?

© RIPRODUZIONE RISERVATA