C’è il sospetto di tentato suicidio dietro il ricovero di Jonathan Rhys Meyers in un ospedale di Londra, da cui è stato dimesso ieri. L’attore 33enne, noto per Match Point e la serie tv I Tudors, è stato portato in clinica dopo aver rifiutato le cure dei medici che lo hanno soccorso a casa. Una fonte di Scotland Yard ha dichiarato al magazine People: «Abbiamo semplicemente ricevuto una chiamata e ci siamo presentati a quell’indirizzo, scortando poi l’uomo fino all’ospedale. Il nostro coinvolgimento in questa vicenda si limita a questo». Eppure le voci di un presunto tentativo di suicidio da parte dell’attore sono molto insistenti. Rhys Meyers era già stato ricoverato negli anni scorsi in cliniche specializzate nella cura dell’alcolismo. (Foto Kikapress)

© RIPRODUZIONE RISERVATA