Sono passati ormai due anni da quando Sherlock Holmes – Gioco Di Ombre ha fatto il proprio debutto nelle sale di tutto il mondo riscuotendo ben 545 milioni di dollari; un bel bottino che sommato al successo del primo capitolo ha fatto incassare alla Warner Bros oltre un miliardo di dollari. In un’epoca in cui l’industria hollywoodiana sembra essere sempre più tesa a massimizzare gli introiti derivanti dai cosiddetti franchise, viene da chiedersi come in tutto questo tempo non si sia ancora sentito parlare di un terzo capitolo. A rispondere a questo interrogativo ci ha pensato Jude Law, il quale, dopo diversi incontri con la major produttrice ha recentemente rilasciato un’intervista al magazine Empire sostenendo che «Sherlock Holmes 3 potrebbe lentamente partire. Credo che Warner lo voglia» afferma l’attore inglese «così come lo vogliamo noi come team. Vogliamo renderlo migliore degli altri due; più brillante e più intelligente, mantenendone però intatta l’anima. […] Non amo vantarmi dei progetti a cui ho partecipato ma devo ammettere di essere particolarmente orgoglioso dei film su Sherlock Holmes».

A smorzare l’entusiasmo di non pochi fan è però la notizia che dietro la sceneggiatura del nuovo film ci sia Drew Pearce, nome già visto recentemente sullo script di Iron Man 3, un film che a parere di molti non brillava particolarmente sotto questo aspetto. D’altra parte il problema più grosso, sempre a detta di Law, è cercare di far coincidere gli impegni lavorativi di ogni membro del team; non è ancora chiaro se nella squadra ritroveremo Noomi Rapace (la cartomante Madame Simza) e Stephen Fry (Mycroft Holmes), con tutta probabilità però Guy Ritchie sarà di nuovo alla regia mentre Robert Downey Jr. vestirà ancora i panni dell’arguto investigatore. Ed è proprio l’agenda di quest’ultimo la più densa, essendo ormai da più di un anno impiegato quasi esclusivamente con Marvel (Iron Man 3, The Avengers…). Non ci resta quindi che attendere nuovi sviluppi a riguardo.

Fonte: Empire

© RIPRODUZIONE RISERVATA