Uno pensa che nel primo giorno sul set si facciano giusto delle piccole cose, magari delle introduzioni o qualche breve scena, e invece, così non è stato per J.K. Simmons in Justice League, che fin dalle sue prime ore di lavoro, si è trovato a girare una sequenza importante sul tetto del commissariato assieme ai protagonisti principali del cinecomic, da Batman a Wonder Woman, passando per Flash e Aquaman. 

Che cosa stesse succedendo con esattezza non ci è dato saperlo, ma ecco il commento di J.K. in proposito: «Sì, in questi tipi di set non esiste il termine “piccole cose”. Quando giri un film con Zack Snyder, o qualsiasi altro film della DC, “piccolo” non è la parola che ti viene in mente. Esistono due correnti di pensiero. Da una parte, soprattutto quando sei un attore di supporto, è carino iniziare il lavoro facendo poco, del tipo “Oh, allora, devi attraversare questo corridoio, salutare quel tizio, e per oggi abbiamo finito”. Come se ti bagnassi solo i piedi. Poi, ci sono quelli che invece t’immergono totalmente, iniziando subito con qualcosa di pesante. È stato divertente, sono molto eccitato di far parte di quell’universo».

L’attore, poi, ha anche sottolineato che l’aspetto del suo Comissario Gordon sarà molto vicino a quello dei fumetti: «Sì, volevamo quello. Zack e io andavamo avanti e indietro tra gli addetti ai costumi e ai capelli e i truccatori e cose così per dirgli che look volevamo, e alla fine penso che siamo tutti finiti sulla stessa pagina».

Insomma, eccitati per questa nuova versione dell’iconico personaggio? Justice League, ricordiamo, arriverà nelle sale nel novembre dell’anno prossimo!

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA