Kate Winslet, celebre attrice di Titanic e Premio Oscar per The Reader, ha rivelato di essersi messa apertamente contro il regista e la produzione della nuova serie Omicidio a Easttown. Il motivo è dovuto ad un tentativo di ritoccare una parte del suo corpo, cosa contro cui si è opposta la Winslet, che già negli anni scorsi aveva portato avanti la sua battaglia contro il fotoritocco.

Mare of Easttown segna il ritorno di Kate Winslet sul piccolo schermo dopo 10 anni, ma nelle ultime ore si è molto parlato più delle sue dichiarazioni al New York Times che della serie in sé. Nello show interpreta Mare Sheehan, una detective che indaga su un omicidio. L’aspetto focale del suo personaggio non è la bellezza, ma l’attrice ha rivelato di sapere che molti spettatori stanno dicendo cose come “Come fa a farsi vedere in modo così poco attraente?“.

Un punto, questo,  sul quale si è scontrata anche con il regista Craig Zobel. Kate Winslet ha raccontato come l’uomo l’abbia rassicurata che durante la sua scena di sesso assieme a Guy Pierce le avrebbe tagliato “un po’ di pancia gonfia“. A quel punto, l’attrice con 7 nomination all’Oscar si è impuntata: «Non osare!» ha detto di aver risposto. 

Inoltre, la stessa avrebbe anche rispedito al mittente due poster di Omicidio a Easttown, perché avrebbe notato quanto era stata ritoccata la sua figura. «Mi hanno detto ‘Kate, non puoi’, e io ho risposto ‘Ragazzi, so quante rughe ho attorno agli occhi, rimettetele per cortesia‘». Già in passato, Kate Winslet aveva pubblicato foto sul suo profilo Facebook in cui si mostrava al naturale e ammetteva di essere «paffutella, di avere i piedi grandi e che i miei capelli non sempre stanno come dovrebbero».

Tutti aspetti che però fanno parte di lei, tanto che aveva esortato altre donne a guardare oltre: «Fate sapere a chi critica il vostro aspetto che ve ne fregate dei commenti negativi e che avete scelto di non essere vittime di bulli che giudicano gli altri solo dalle apparenze».

Omicidio a Easttown uscirà in Italia su Sky Atlantic a partire dal 9 giugno. Questa la sinossi:

La storia è ambientata nei sobborghi di Philadelphia. Al centro troviamo la disincantata detective Mare Sheehan, che si ritrova a indagare sull’omicidio di una giovanissima ragazza madre in un momento in cui deve affrontare anche una serie di problemi personali legati al suo travagliato passato più recente. Mare, che è una piccola celebrità locale grazie a un tiro da record durante una partita di basket del liceo un quarto di secolo prima, nel frattempo è tormentata pure da un altro caso vecchio ormai di un anno e mai risolto, la sparizione della figlia di una sua ex compagna di scuola. Un caso che l’ha messa a dura prova e che ha spaccato la comunità, sempre più scettica sulle sue capacità. In un mondo così piccolo in cui tutti si conoscono non ci si può nascondere…o forse sì?

Foto: Getty Images

Fonte: NYT

Leggi: Kate Winslet rivela: «Almeno quattro attori a Hollywood sono costretti a nascondere la loro sessualità»

© RIPRODUZIONE RISERVATA