A Julia Ormond non era andata troppo bene. Col remake di un film di cui fu protagonista l’iconica Audrey Hepburn, s’intende. Era il 1995 e il rifacimento era quello del Sabrina del 1954. La critica era stata tiepida, il pubblico non aveva risposto con entusiasmo alla riedizione di un capolavoro che effettivamente forse non aveva bisogno di un aggiornamento e avremmo invece tutti preferito non venisse toccato. Oggi ci riprova, non senza un’alta dose di coraggio, un’altra giovane attrice a cimentarsi in un ruolo che fu della Hepburn. Si tratta di Keira Knigtley, che ha lottato e ha ottenuto la parte di protagonista in una nuova versione del musical My Fair Lady (1964), diretto niente meno che da George Cukor, basato sulla pièce teatrale di George Bernard Shaw. Ad “annunciarlo”, il sito della rivista di cinema americana Empire. La storia è quella di Henry Higgins (Rex Harrison nella versione originale), un misogino e snobbissimo professore di fonetica, che accetta la sfida di insegnare la giusta pronuncia delle parole – e non solo quello, ma in generale uno stile di vita glamour contro uno grezzo/popolano – a una fioraia ignorante (Hepburn) e fare di lei una presentabile ragazza da alta società.
La Knightley, 24 anni, abituata ai costumi d’epoca (la saga di Pirati dei Caraibi, La duchessa), sarà diretta dal suo regista-feticcio (tanto quanto lei è per lui l’attrice-feticcio), il Joe Wrigt che l’ha portata a un passo dall’Oscar con la sua interpretazione in Orgoglio e pregiudizio (e che ha bissato la collaborazione con Espiazione). La sceneggiatura invece sarà firmata da Emma Thompson. L’attrice non è nuova a questo genere di esperienza: aveva collaborato alla stesura dei dialoghi (pur non essendo citata nei credit) proprio di Orgoglio e pregiudizio ed ha firmato lo script di Tata Matilda, da lei anche interpretato, oltre ad altri vari lavori.
Dopo aver sgominato un’agguerrita concorrenza (anche Scarlett Johansson ci teneva al ruolo), la Knightley vorrebbe, almeno nelle intenzioni, persino superare l’originale. Se è vero infatti che la Hepburn fu doppiata nelle parti di canto (da Marni Nixon, il cui ultimo lavoro è stato interpretare le canzoni del disnayano Mulan), l’attrice inglese sta invece prendendo da tempo lezioni di canto per non rischiare la stessa sorte e regalarci canzoni cantate da lei medesima.
Ultima indiscrezione: per il ruolo di Higgins si sta facendo largo il nome di Daniel Craig.
Troppo muscoloso? Voi che nedite?. Intanto, teniamo incrociate le dita…

© RIPRODUZIONE RISERVATA