È Mark Millar, il creatore della graphic novel Kick-Ass, a fornirci nuovi dettagli sulla lavorazione del secondo capitolo cinematografico ispirato al suo sequel a fumetti Kick-Ass 2. Purtroppo, però, siamo ancora in alto mare e, come ci spiega Millar, ci sono ancora diversi ostacoli da superare prima di vedere sul grande schermo il ritorno dei divertenti “supereroi senza superpoteri”: «Il primo film [Kick-Ass, ndr] ha fatto “esplodere” le nostre carriere. Le persone dimenticano, ma questo indie movie è stato reralizzato negli UK con 28 milioni di dollari. Ha incassato 100 milioni di dollari, riscuotendone altrettanti in Dvd e Blu-ray. Quindi chiunque abbia lavorato a questo film è stato coinvolto in milioni di cose diverse e riformare nuovamente la vecchia banda sarebbe impossibile», spiega Millar al Los Angeles Times, «Se tutto va bene possiamo usare gli stessi attori, se e quando realizzeremo un sequel, ma riavere Matthew Vaughn alla regia o Jane Goldman a scrivere la sceneggiatura sarà molto difficile perché ormai sono delle star e hanno dei loro progetti. Immagino che, se il film venisse realizzato a breve, Matthew tornerà in veste di produttore e forse di co-sceneggiatore, e, come è accaduto per George Lucas con L’impero colpisce ancora, la regia verrà affidata a un nuovo regista». Secondo Mark Millar, quindi, non c’è ancora nulla di certo, ma s’intuisce dalle sue parole il desiderio di vedere sul grande schermo la trasposizione cinematografica della sua graphic novel Kick-Ass 2. Chissà che non riesca a convincere il vecchio team a riprendere in mano le redini di questo cinecomic.

(Fonte: Los Angeles Times)

© RIPRODUZIONE RISERVATA