La moda dei selfie impazza e coinvolge tutti, star di Hollywood e non. A volte scatena terremoti – e questo gli hacker lo sanno -, altre è giusto un gioco. Non cambia però il fatto che è lo specchio di questi tempi, di una società sempre più social e ossessionata dall’aumentare i follower su Twitter. Kirsten Dunst, tra le vittime dell’uragano Fappening, è la protagonista di un corto intitolato Aspirational, che la vede scontrarsi porprio con la mania selfie. L’attrice viene pizzicata sulle strade di Los Angeles da due fan, che immediatamente fermano la macchina e si precipitano a fotografarsi con lei. Il problema è che le foto sono l’unica cosa a cui sono interessate. Quando la Dunst chiede a una di loro: «Non volete chiedermi nulla? Avete qualche curiosità in generale?», la risposta è emblematica (e desolante): «Mi puoi taggare?». L’attrice è basita, e conclude il corto con un drastico: «Selfies suck».

Il cortometraggio, realizzato da Vs Magazine e Iconoclast, lo trovate qui sotto:

ASPIRATIONAL from Matthew Frost on Vimeo.

Fonte: Vimeo

© RIPRODUZIONE RISERVATA