Tra i trionfatori all’ormai passata cerimonia degli Oscar 2016, Mad Max: Fury Road è stato il film che ha ricevuto più riconoscimenti. Sono state infatti 6 le statuette d’oro che il capolavoro ipercinetico di George Miller è riuscito a portarsi a casa, compresa quella per i Migliori Costumi, andata a Jenny Beaven, seconda donna delle troupe ad aver vinto dopo la moglie del regista, Margaret Sixel, premiata per il fantastico montaggio.

Parlando dell’Oscar alla Beaven, vi riportiamo oggi un fatto che ha creato non poche polemiche. Infatti, partendo da un filmato rilasciato su Vine che ha raggiunto 11 milioni di visualizzazioni, vi mostriamo le reazioni scortesi e davvero poco carine di alcuni ospiti della cerimonia quando la Beaven si è incamminata per andare a ritirare la statuetta. Le persone in questione sono il regista di Revenant, Alejandro Gonzalez Iñárritu, il regista de Il caso Spotlight, Tom McCarthy e il produttore di questi due film, Steve Golin.

Il regista premio oscar per Birdman e Revenant, infatti, non avrebbe applaudito al trionfo della collega, rimanendo tranquillamente a braccia conserte anche quando la donna gli è passata davanti. McCarthy, dal canto suo, le ha riso quasi in faccia, mentre il produttore l’ha squadrata con fare torvo come a domandarsi cosa ci stesse facendo lì. Eppure si tratta di una donna alla sua decima nomination agli Oscar e alla sua seconda statuetta vinta dopo quella di Camera con Vista . Per alcuni, insomma, sono reazioni inspiegabili.

Il filmato, così, ha scatenato le ire del web, che è subito insorto contro i presunti colpevoli. Iñarritu, però, ha subito postato una gif che mostra chiaramente il suo applauso alla costumista, scrivendo: «Provo profonda stima per Jenny Beaven, e quello che non si vede in quel montaggio sono i 10 secondi di un mio applauso mentre lei sale le scale per ritirare l’Oscar!».

Ecco il filmato:

E la GIF postata dal regista:

Fonte: The Guardian 

© RIPRODUZIONE RISERVATA