Paul Walker

A quasi 4 anni dalla morte di Paul Walker, si è finalmente chiusa la battaglia legale tra sua figlia Meadow (oggi 18enne) e la Porsche.

La ragazza intentò una causa contro la casa automobilistica nel 2015, sostenendo che in verità suo padre sarebbe morto non tanto per l’incidente, quanto per un difetto di fabbrica che poi gli avrebbe impedito di fuggire dalla macchina prima che andasse in frantumi.

Stando ai reportage, Meadow avrebbe ottenuto un risarcimento dall’azienda tedesca, ma ulteriori dettagli non sono stati purtroppo svelati. In aggiunta, anche il papà del compianto attore, Paul Walker III, ha siglato un accordo a parte per chiudere definitivamente il caso.

Ai tempi, ricordiamo che la Porsche negò ogni possibile coinvolgimento nell’incidente sostenendo quanto Paul, un «guidatore ben informato e sofisticato», fosse totalmente responsabile della propria morte. Dal canto suo, Meadow ha ereditato 25 milioni di dollari dal padre, a cui si aggiungono poi 10 milioni dal patrimonio di Roger Rodas, l’uomo al volante – anche lui scomparso – quando Paul ebbe il fatale incidente. 

Fonte: L.A. Times

© RIPRODUZIONE RISERVATA