Era da cinque anni – per la precisione, dal 2003 di Master & Commander – che non si faceva vedere su un set. Ora il grande regista australiano Peter Weir (The Truman Show, L’attimo fuggente) torna con un progetto molto ambizioso. Si intitola The Way Back, e racconta la fuga di un gruppo di soldati da un gulag nel 1940: dalla Siberia, gli uomini fatti prigionieri dall’Armata Rossa si spingeranno fino al deserto del Gobi e all’Himalaya, per giungere alla fine in India. Il film, scritto dallo stesso regista, è in gran parte ispirato al libro di Slavomir Rawicz The Long Walk: The True Story of a Trek to Freedom. Le riprese avranno luogo in Bulgaria e inizieranno nel marzo del 2009.

Ma.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA