Cosa sta dietro al successo di una saga come Harry Potter? Quali sono le strategie per mantenerla al top dell’interesse planetario? A risponderci sul numero di luglio di Best Movie da oggi in edicola è un ospite d’eccezione: Nicola Maccanico, Vice Direttore Generale di Warner Bros. Pictures Italia, che proprio ieri sera ha inaugurato l’Harry Potter Truck in Piazza Duomo a Milano, un evento che ha attirato uno stuolo di fan di tutte le età da tutta l’Italia.

«Lanciare un brand come Harry Potter è al tempo stesso un piacere e una responsabilità» ci racconta Maccanico. «La peculiarità di questo fenomeno è il suo continuare a crescere nel dipanarsi dei vari episodi cinematografici. Di solito di fronte a casi di questa portata c’è sempre un exploit iniziale, a cui solitamente segue un periodo caratterizzato dal fiato corto. Harry Potter è invece una specie di miracolo, un unicum nel suo genere».

E dunque, come restituire la magia di questa saga al grande pubblico, dopo così tanti anni? «La magia sprigionata dalla penna della Rowling è già esaltata da un prodotto cinematografico di altissimo livello. Quello che cerchiamo di fare noi è trasmettere l’essenza del film: ovvero una continua novità all’interno della continuità. È nostro compito comunicare la sua grandezza: ognuna delle pellicole uscite è straordinaria, a prescindere dal libro da cui è tratta».
Si può ancora coinvolgere il pubblico dei non potteriani e anzi di più, trovare nuovi addicted che magari i romanzi non li hanno mai letti? «La sfida fondamentale per noi è proprio coinvolgere chi non è fan del libro, e ci riusciamo grazie alla qualità di ciascun film. Non ci sono esigenze di “italianizzazione”, perché Harry Potter è un fenomeno globale e non si è mai avvertito il bisogno di una strategia territoriale».

Su cosa avete allora puntato in fatto di marketing? «Harry Potter e il principe mezzosangue (sugli schermi italiani il 15 luglio, ndr) è stato lanciato attraverso una campagna massiccia: un brand magico, un truck parcheggiato in Piazza Duomo a Milano (da ieri fino al 3 luglio, ndr) in cui è possibile rivivere le atmosfere del film… oltre ovviamente al countdown realizzato con Best Movie e a una campagna fortissima a livello di tv, affissioni e radio. In più, è nostra intenzione mostrare più scene possibili del film, perché se ne intuisca tutto l’impatto visivo. Bisogna far capire al pubblico che questo è un episodio decisivo: sarà la base di lancio per i due capitoli conclusivi. Inoltre, contiamo molto anche sui nuovi appassionati: del resto, quando sono usciti i primi Harry Potter alcuni potenziali spettatori di oggi erano ancora in fasce».
















Nicola Maccanico, Vice Direttore Generale di Warner Bros. Pictures Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA