Matthew Vaughn dirigerà Thor, il nuovo kolossal dalla Marvel tratto dal noto fumetto sul supereroe che, grazie alla sua natura divina e al suo inseparabile martello fatato, è considerato uno dei supereroi più potenti dell’universo Marvel. In un articolo del Guardian il regista, che avrebbe dovuto dirigere X-Men 3 per la Fox (salvo ritirarsi all’ultimo) e che ha firmato il fantasy Stardust (in uscita il prossimo 12 ottobre) con protagonisti Robert DeNiro e Michelle Pfeiffer, ha parlato del suo nuovo film che al momento si trova in pre-produzione. «(…) Alla fine siamo tornati a casa, dove ho incontrato lo sceneggiatore Mark Protosevich. In verità non l’ho trattato molto bene perché l’ho costretto a lavorare l’intero week-end. Alla fone è stato un successo, abbiamo terminato lo script e abbiamo celebrato con un Chateau Palmer dell’88, così da farmi sentire bene e pronto ad affrontare la produzione». Basato sul Dio del tuono della mitologia norrena, il fumetto fu inventato nel 1962 da Jack Kirby e Stan Lee e racconta le vicende del possente Thor, il supereroe dotato di poteri divini, biondo con le trecce e armato di martello magico che viene mandato sulla Terra per proteggere l’umanità. Farà parte dei Vendicatori in alcune serie Marvel (e forse lo vedremo nel tanto vociferato adattamento de I Vendicatori). Per quanto riguarda il budget a disposizione, che per questo genere di pellicole ha la capacità di fare la differenza, la Marvel ha già fatto sapere che non è disposta a spendere oltre centocinquanta milioni di dollari. «La Marvel adora lo script». ha proseguito Vaughn. «L’unico problema è che costerebbe 300 milioni di dollari e io devo ridurlo per un budget di 150 milioni. Preferirei mi si chiedesse com’è lavorare con Robert De Niro». Ancora nessuna anticipazione su chi potrebbe interpretare il supereroe del film, che potrebbe uscire nell’estate del 2009.

© RIPRODUZIONE RISERVATA