Manca pochissimo ormai al debutto italiano de La ragazza che giocava con il fuoco (in programma dal 25 settembre), il secondo adattamento dell’acclamata trilogia letteraria Millennium, che lo scrittore e giornalista svedese Stieg Larsson diede alle stampe prima della sua prematura scomparsa. Sul grande schermo, dunque, torneranno le adrenaliniche avventure dell’eccentrica quanto geniale hacker Lisbeth Salander (Noomi Rapace) e dell’impegnato reporter Mikael Blomkvist (Michael Nyqvist). Dopo aver svelato gli oscuri segreti di una potente famiglia del Paese, in Uomini che odiano le donne, l’improbabile ma affiatata coppia di “investigatori” dovrà risolvere un grosso intrigo, che coinvolge i servizi segreti. Al centro della vicenda c’è proprio Lisbeth, costretta a nascondersi dopo essere stata accusata di un pluriomicidio… Per presentare la pellicola è arrivato a Roma l’attore Michael Nyqvist, che nel film dà il volto a “Kalle Blomkvist”. Qui sotto, l’intervista in cui l’artista spiega il suo legame con la trilogia e con il suo personaggio, raccontando anche l’esperienza lavorativa con il nuovo regista, Daniel Alfredson (succeduto a Niels Arden Oplev, che ha diretto il primo film della serie), suo ex compagno di scuola, e che dirigerà anche il terzo e ultimo capitolo della saga, La regina dei castelli di carta

Per vedere le immagini del film clicca qui

Ecco l’intervista in inglese, con sottotitoli in italiano:

© RIPRODUZIONE RISERVATA