La prima cosa bella, il film di Paolo Virzì con protagonisti Micaela Ramazzotti, Stefania Sandrelli, Valerio Mastandrea e Claudia Pandolfi (uscito lo scorso 15 gennaio nelle nostre sale), è il film italiano in lizza per ottenere una delle cinque nomination nella categoria Miglior film straniero agli Oscar 2011, come riporta l’Ansa.

La pellicola è stata selezionata tra dieci candidati da un comitato di selezione istituito, in accordo con l’Academy Awards, presso l’Anica e composto tra gli altri dai premi Oscar Gabriele Salvatores e Dante Ferretti. Gli altri nove pretendenti erano: Baciami ancora di Gabriele Muccino, Basilicata Coast to Coast di Rocco Papaleo, La doppia ora di Giuseppe Capotondi, Io sono l’amore di Luca Guadagnino, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, La nostra vita di Daniele LuchettiLe quattro volte di Michelangelo Frammartino, L’uomo che verrà di Giorgio Diritti e Venti sigarette di Aureliano Amadei)

La cinquina dei nominati (per la quale competono i film selezionati dai comitati di tutto il mondo) sarà decisa da una commissione dell’Academy Award e verrà resa nota il 25 gennaio. La cerimonia di consegna degli Oscar 2011, invece, si terrà domenica 27 febbraio al Kodak Theatre di Los Angeles.

To Die Like a Man di João Pedro Rodrigues è il candidato del Portogallo; mentre il biopic Lula, il figlio del Brasile, diretto da Fabio Barreto, rappresenterà il Brasile alla selezione. Tra le opere già selezionate dagli altri Paesi, inoltre: Biutiful di Alejandro Gonzalez Inarritu concorrerà per il Messico, mentre la Danimarca ha scelto In A Better World di Susanne Bier.

© RIPRODUZIONE RISERVATA