Il governo australiano ha finalmente detto sì: è stato approvato un pacchetto di circa 20 milioni di dollari d’incentivi per la produzione del quinto capitolo dei Pirati dei Caraibi. Ad annunciarlo è stato un portavoce del ministro australiano delle arti, George Brandis: «Il Governo accetta con piacere la richiesta della Disney circa il rinnovo degli incentivi preliminari che saranno destinati alla produzione di Pirati dei Caraibi 5».

C’è un “ma” in tutta questa storia: la cifra sborsata è di molto inferiore a quanto richiesto inizialmente dalla Disney. L’idea della casa di produzione era quella di ricevere una copertura del 30% del budget totale del film, qualcosa che si avvicina a 200 milioni di dollari (ma la stima potrebbe anche aumentare).
La Disney dovrà quindi ripiegare con future somme che arriveranno probabilmente dagli stati australiani in cui il film sarà di fatto girato, come ad esempio il Queensland.

Fortunatamente c’è tempo: Jack Sparrow e il resto della ciurma non torneranno al cinema prima del 2017!

Fonte: THR 

© RIPRODUZIONE RISERVATA