La notte del giudizio, thriller/horror con twist sci-fi di James DeMonaco, è stata una delle grandi sorprese dell’ultima estate cinematografica: all’esordio in America ha incassato 34 milioni di dollari, per poi totalizzarne nel mondo 89,3 milioni. Questo a fronte di un budget esiguo, pari a tre milioni di dollari. Senza dubbio non un caso isolato, ma esempio di come non serva spendere cifre da blockbuster quando si ha a disposizione una storia di fondo valida (e la si sa raccontare, ovviamente). La trama racconta di un futuro inquietante e non troppo lontano, in cui la criminalità è ridotta ai minimi termini, ma una sola notte all’anno tutto è permesso, anche l’omicidio, per lasciare libero sfogo agli istinti più violenti.

Dopo un simile successo, il sequel sembrava cosa scontata, e infatti la Universal ha già programmato la data d’uscita, fissata al 20 giugno 2014. A dirigere ci sarà sempre DeMonaco, che produrrà il film con Jason BlumSébastien K. LemercierMichael BayBrad Fuller, e Andrew Form, e con ogni probabilità, la pellicola sarà realizzata con più o meno lo stesso budget del primo capitolo.

Fonte: Hollywood Reporter

© RIPRODUZIONE RISERVATA