Dopo l’ora dei vampiri, è giunta l’ora dei licantropi. Al cinema, s’intende.
Con l’uscita di The Wolfman (il prossimo 19 febbraio 2010), il remake (si parla addirittura di una possibile franchise) di Un lupo mannaro americano a Londra, e soprattutto l’enorme successo del fenomeno New Moon, non stupisce che la Moonstone Entertainment e i produttori Joel Kastelberg e Etchie Stroh abbiano messo in cantiere un nuovo film/remake sui licantropi. Si intitolerà The Howling: Reborn il reboot della saga de L’ululato, iniziata nel 1981 con l’omonimo film di Joe Dante – tratto da un romanzo di Gary Brandner e incentrato sulla vita (tormentata) di un giornalista televisivo perseguitato da un serial killer licantropo – e conclusa nel 1995 con Howling: New Moon Rising.
A scrivere e dirigere il nuovo Ululato (che dovrebbe ricalcare la trama dell’originale) ci penserà Joe Nimziki, ex marketing manager di varie case cinematografiche (tra cui New Line, MGM e Sony), qui al suo esordio nella regia di un lungometraggio, dal momento che per ora ha all’attivo solamente un episodio della serie The Outer Limits. Le riprese dovrebbero iniziare a febbraio e il film dovrebbe uscire nelle sale statunitensi a Halloween.

© RIPRODUZIONE RISERVATA