Era già in cantiere da tempo. Oggi la conferma che il reboot di Daredevil si farà. Perché la Fox non vuole rinunciare al supereroe Marvel e soprattutto a un altro potenziale franchise, lanciato da Ben Affleck nel 2003 ma affossato in partenza da una pessima accoglienza di pubblico e critica (il film è stato maggiormente apprezzato nella versione home video dove è stato proposto in versione integrale senza i tagli che, a detta dei fan, hanno penalizzato la pellicola). D’altra parte la Fox, nonostante l’acquisizione di Marvel da parte della Disney, detiene ancora i diritti cinematografici del personaggio Daredevil (e dei Fantastici Quattro) e non intende lasciarsi sfuggire l’occasione di riportare in vita il supereroe, che attende la sua rivincita al botteghino. Originariamente, negli intenti della Fox anche la trasposizione cinematografica delle avventure di Devil, eroe cieco ma dotato di un particolare “senso radar”, affidata a Mark Steven Johnson, avrebbe dovuto avere la stessa fortunatissima sorte delle altre saghe dedicate agli eroi Marvel. In realtà, dopo lo scarso risultato al box office, è stata subito abbandonata l’idea di un sequel in favore di uno spin-off, Elektra, distribuito nelle sale nel 2005 e interpretato da Jennifer Garner.
Oggi la Fox ha reso pubblico di voler rilanciare questo personaggio al cinema (oltre a voler riportare sul grande schermo anche Silver Surfer e Ghost Rider), perché, a detta del produttore Kevin Feige, «ci sono ancora molte storie su Devil da raccontare». Per il momento nulla si sa dei potenziali attori e registi che potrebbero essere coinvolti in questo progetto. L’unica cosa certa è che nei panni del supereroe non ci sarà più Ben Affleck (che per la sua interpretazione di Devil ha ricevuto persino il Razzie Awards come peggior attore protagonista) il quale, dopo l’uscita del film, dichiarò che non avrebbe mai ripreso il ruolo, perché a suo parere sarebbe stato “umiliante”.
Per saperne di più… appuntamento alle prossime puntate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA