Urge un piccolo, significativo passo indietro rispetto a una vicenda che sta tenendo banco in America e la cui eco è arrivata sino a noi: chi è Miley Cyrus? E chi è il suo alter ego Hannah Montana? La fetta più giovane del pubblico italiano conosce questa divetta di soli 15 anni grazie ad Hannah Montana, il serial (sbaracato da noi un paio di anni fa) in cui Miley interpreta una ragazzina che si chiama proprio Miley, che frequenta un normale liceo e conduce una vita normale, tenendo nascosta una seconda identità: quella della cantante Hannah Montana (foto a sinistra). Lo show ha avuto un grande successo in America, anche nella versione cinematigrafica Hannah Montana/Miley Cyrus best of both world’s concert tour. Fino a quando… A interrompere la bella favola di Miley ci si è messo di mezzo un recente servizio fotografico per Vanity Fair America, ancora inedito, sulla cui copertina di giugno la giovanissima star apparirà. Miley negli scatti già trapelati sul web (come quello che vedete sotto), appare con la schiena nuda e coperta davanti solo da un lenzuolo; coronano il tutto posa e broncio da neo-lolita. Apriti cielo: i magazine d’oltreoceano l’hanno subito accusata di essere esageratamente sexy per i suoi soli 15 anni e di “disturbare” così i suoi giovanissimi fan. Tant’è, che la “povera” Miley si è vista costretta a chiedere scusa ai fan per tutta la faccenda, adducendo come scusa il fatto di essere stata manipolata per apparire in quelle pose. Ma cosa ne pensa Annie Leibovitz, fotografa ormai celebre tanto quanto le star che immortala, autrice del servizio “incriminato”? «Sono fotografie semplici e belle» ha replicato lei difendendo il suo lavoro e sottolineando che l’intero processo creativo era stato discusso precedentemente con la Cyrus. Intanto i boss della Disney (casa di produzione dello show dell’attrice) vorrebbero bloccare l’uscita della rivista accusandola di aver «manipolato una quindicenne solo per vendere di più». Chi l’avrà vinta?

© RIPRODUZIONE RISERVATA