Non che sia la prima volta: da David Fincher a Ridley Scott, passando per Martin Scorsese e Steven Spielberg, gli ultimi anni sono costellati di esempi di grandi registi cinematografici che si dedicano alla regia o alla produzione per la tv. È forse la prima volta, però, che un regista giovane e promettente, un autore fresco di primo premio al Festival di Toronto, fa il grande salto dalla sala al salotto, dedicandosi a una produzione televisiva quando ancora è nel pieno della sua carriera cinematografica. Parliamo di Steve McQueen, uno dei più straordinari nuovi talenti del cinema mondiale, che dopo aver conquistato il pubblico canadese con 12 Years a Slave ha deciso, come riporta Variety, di firmare un accordo con la HBO per un generico drama (non è chiaro se si tratterà di un film tv o di una miniserie), ancora senza titolo, che racconterà di un giovane afroamericano che sta facendo il suo ingresso nell’alta società americana. Insieme a McQueen, per la parte di scrittura, Michael Carnahan, già sceneggiatore di World War Z. Ulteriori notizie appena verremo a sapere qualcosa di più.

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA