Dopo aver scalato tutte le possibile classifiche musicali del mondo, Lady Gaga si è recentemente tuffata nel mondo della recitazione. Da poco è stata candidata ai Golden Globe come Miglior Attrice per American Horror Story: Hotel, ma ancor prima l’abbiamo vista in Machele Kills e Sin City – Una donna per cui uccidere, entrambi di Robert Rodriguez.

Ora, ecco arrivare le confessioni drammatiche della donna, che ha rivelato di esser stata violentata sessualmente, anni fa, da un produttore con cui stava lavorando. La signora Germanotta aveva già raccontato l’accaduto mesi fa, ma è la prima volta che la sentiamo veramente così aperta sull’argomento.

Dichiara: «Per via del modo in cui mi vestivo e della maniera in cui sono provocante come persona, ho pensato di essermela cercata, che in qualche modo fosse colpa mia. Non l’ho detto a nessuno per, credo, sette anni. Non sapevo che cosa pensare. Non sapevo come accettarlo. Non sapevo come non incolpare me stessa. Mi ha cambiato la vita, ha totalmente cambiato la maniera in cui ero».

Prosegue: «Quando attraversi un trauma simile, non ha solo delle immediate conseguenze fisiche su di te. Quando ti sembra di rivivere l’esperienza nel corso degli anni, può scatenarti una totale angoscia fisica per tutto il corpo. Un sacco di persone non soffrono solo di dolore mentale ed emotivo, ma anche di un dolore fisico per l’esser stata abusata, stuprata o traumatizzata in qualche modo».

Per concludere, la Gaga ha invitato tutte le donne, vittime come lei, ad esprimersi apertamente senza vergogna o paura: «Non vogliamo che voi teniate il vostro dolore dentro lasciandolo marcire. Liberatevi di tutta quella spazzatura. Liberiamocene tutte assieme».

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA