Secondo quanto reso noto dal Corriere della Sera, la serie animata in arrivo (a gennaio in Italia) sul Piccolo Principe, non sarà una trasposizione del romanzo, ma un suo sequel. Si, perché gli eredi di Antoine de Saint-Exupéry hanno dato il via libera alla realizzazione di un seguito della storia.

Il celebre romanzo Il Piccolo Principe (edito in Italia da Bompiani), scritto nel 1943 da Antoine de Saint-Exupéry ad oggi ha venduto 134 milioni di copie ed è stato tradotto il 220 lingue. La storia, che ha affascinato e fatto sognare generazioni e generazioni, racconta l’incontro tra un aviatore, costretto da un guasto a un atterraggio di fortuna nel deserto, e un ragazzino, piuttosto singolare, che gli chiede di disegnargli una pecora. Il bambino, il Piccolo Principe, viene dallo spazio dove ha abbandonato il suo piccolo pianeta perché si sentiva troppo solo.

La serie, creata dalla Method Animations e dalla Sony Pictures Home Entertainement, con la partecipazione della Gallimard Jeunesse, France Télevisions e Rai Fiction, sarà composta da 52 episodi da 26 minuti e si intitolerà: Il piccolo principe – Le nuove avventure. La regia è di Pierre-Alain Chartier e l’adattamento è realizzato da Matthieu Delaporte e Alexandre de la Patellière. Per la sua realizzazione sono stati interpellati nomi illustri quali il premio Nobel Le Clezio, Daniel Pennac e il celebre l’illustratore francese Moebius.

«Adattare senza tradire, questo era il nostro obiettivo – dicono gli autori – Oltre alla difficoltà di confrontarci con un capolavoro della letteratura mondiale il formato dei telefilm ci impediva una semplice trasposizione del libro. Abbiamo cercato di essere fedeli allo spirito, piuttosto che alla lettera».

Ad evolversi non sarà solo la storia ma anche il personaggio, che sarà più moderno e colorato dei disegni di Saint-Exupéry. «Un Piccolo Principe in versione manga», come sostiene Le Figaro, infatti gli stessi autori hanno ammesso di essersi ispirati al maestro Hayao Miyazaki.

Il Piccolo Principe in questa nuova avventura dovrà salvare l’Universo dal Serpente, al cui passaggio le stelle si spengono una dopo l’altra e che semina terrore nella galassia. Il piccolo eroe dovrà risolvere il problema lasciando l’asteroide e la sua Rosa per avventurarsi in nuovo viaggio, sempre accompagnato dalla fedele volpe.

Da questo punto di partenza si svilupperanno gli episodi e 4 speciali da 70 minuti. I primi due episodi, riuniti in uno special di 52 minuti dal titolo Il Piccolo Principe – Il Pianeta del Tempo, verranno trasmessi a Natale dalla rete France 3, in Italia dovrebbero arrivare a gennaio, probabilmente su Rai 3.


Ecco il trailer, in francese de Il Piccolo Principe – Il Pianeta del Tempo

© RIPRODUZIONE RISERVATA