Ami Canaan Mann, figlia di cotanto Michael, ci spiega che il Texas è davvero un brutto posto dove nascere e crescere. Il suo Le paludi della morte, passato in concorso a Venezia, è tratto da una storia vera di omicidi di ragazze indifese. Grazie al racconto del film, poi, scopriamo che di donne, in quei Fields (una zona spettrale e paludosa che fa da sfondo alla pellicola), ne sono sparite a centinaia. La storia prende il via da due casi apparentemente separati: il rapimento di una giovane e l’omicidio di una prostituta quindicenne. A seguire le indagini sono l’“avatariano” Sam Worthington e Jeffrey Dean Morgan (Grey’s Anatomy).

dal 15 giugno

(Texas Killing Fields, Usa 2011)
Regia: Ami Canaan Mann
Interpreti: Sam Worthington, Jeffrey Dean Morgan, Chloë Grace Moretz
Trama: Due poliziotti indagano sul rapimento di una donna e l’omicidio di una baby prostituta…
Genere: thriller
Durata: 105’

DA VEDERE PERCHÉ: la detection story è l’alibi per offrire uno spaccato sociale di queste zone degradate e per spiegare come diventino facilmente culla del male e dell’abiezione umana.

La scheda è pubblicata su Best Movie di giugno a pag. 98

© RIPRODUZIONE RISERVATA