Sembra che le negoziazioni relative al contratto di Big Bang Theory stiano diventando una faccenda molto seria.

L’inizio delle riprese di The Big Bang Theory, a causa delle trattative relative al contratto per girare la stagione 8, che in origine era programmato per oggi, è stato rimandato» ha dichiarato la Warner Bros ufficialmente.

I ritardi sono stati determinati dal tira e molla tra produzione e attori di punta, Jim Parsons, John Galecki e Kaley Cuoco. Oggi era in schedule una lettura al tavolo, ma la produzione ha ben pensato di modificare la schedule, visti gli attriti esistenti tra le parti in causa.

I problemi sono nati già a gennaio a partire dalle richieste del team di Parsons, che ha preteso una paga superiore a quella di Galecki e Cuoco, tutti pagati un milione di dollari a episodio. Parsons ha vinto ben tre Emmy per la sua performance in Big Bang e due nomination per l’epica produzione HBO The Normal Heart. E, come se non bastasse, anche Helberg e Nayar, pagati meno del trio protagonista, chiedono equiparazioni.

Il problema è spinoso, anche perché gli attori hanno firmato un contratto per le prossime tre stagioni. I fan della serie dovranno vedere posticipata l’ottava stagione per le lotte intestine del cast? Non è da escludere, se non si sarà presto trovata una soluzione. La Warner dovrà giungere velocemente a un accordo, anche perché la stagione 8 prevede 24 episodi, comunque vada la vicenda è un segnale potente di quale sia il peso delle nuove star sui piani degli studios. Come andrà a finire? Seguite i nostri aggiornamenti!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA