Non aprite quella porta 3D. L’horror cult del 1974, la cui visione in Italia e in altri paesi venne vietata ai minorenni, tornerà sul grande schermo con un nuovo restyling. Dopo i vari sequel e il fortunato remake del 2003, che costò 9,5 milioni di dollari e ne incassò dieci volte tanto nel mondo, e che aveva tra i protagonisti la sexy Jessica Biel (protagonista del film in lavorazione, ispirtato al serial A-Team), la pellicola si presenterà in una veste tridimesionale. Lo ha annunciato il sito di Variety, che ha parlato di un nuovo episodio più che di un remake. Anzi, il progetto prevederebbe anche la nascita di una nuova saga. L’iniziativa è dei produttori di un’altra popolare serie horror, Saw, il cui settimo episodio arriverà sul grande schermo proprio in 3D, mentre il 23 ottobre approderà negli USA il sesto capitolo in 2D. La Twisted Pictures, che ha già in cantiere un ottovo tassello di Saw (come annunciato da Collider), infatti, ha acquisito i diritti dalla Platinum Dunes per riportare in vita il successo low budget di Tobe Hooper (incassò quasi 31 milioni di dollari negli Stati Uniti). La casa di produzione non ha ancora fatto il nome di un regista, ma la sceneggiatura è stata affidata a Stephen Susco (The Grudge). Chissà se Leatherface (Faccia di cuoio), armato della solita motosega per “scuoiare” i suoi malcapitati ospiti, riuscirà a replicare lo stesso successo tridimensionale del picconatore pazzo di San Valentino di sangue (remake di un cult anni ’80), il cui remake 3D è stato un successo planetario da 100 milioni di dollari. Intanto, nonostante gli oltre 30 anni, il vecchio Leatehrface continua a tormentare i nostri incubi: per i lettori di Best Movie è il quarto personaggio più spaventoso della storia del cinema horror.

© RIPRODUZIONE RISERVATA