Leonardo DiCaprio (Shutter Island) direttore dell’FBI? Sì, almeno se andrà in porto il progetto del nuovo film diretto da Clint Eastwood (Invictus), scritto da Dustin Lance Black (Milk) e prodotto dallo stesso Eastwood insieme a Brian Grazer e Rob Lorenz per Warner Bros. Come scrive Deadline, il titolo del nuovo film, Hoover, fa riferimento appunto a J. Edgar Hoover, fondatore nel 1935 dell’FBI e suo primo direttore fino alla morte, nel 1972. Il biopic era stato inizialmente proposto alla Universal, ma visto lo scarso successo al botteghino di Nemico Pubblico di Michael Mann, i piani alti degli studio hanno declinato l’offerta, ritenendo che un altro film su quella stessa “lunghezza d’onda” non rappresentasse una scelta troppo saggia. Nel film di Mann, infatti, Hoover era nientepopodimeno che la nemesi di John Dillinger (Johnny Depp): nel 1935 Hoover decise di istituire l’FBI per meglio contrastare l’attività di quei criminali, proprio come Dillinger, che eludevano le forze dell’ordine spostandosi continuamente da uno Stato all’altro. Per DiCaprio interpretare Hoover avrà un che di ironico, visto che in Prova a prendermi (Steven Spielberg, 2001) era al contrario l’FBI a dare la caccia al suo personaggio, il truffatore dai mille travestimenti Frank W. Abagnale Jr. L’uscita di Hoover è prevista per il 2012.

Ma DiCaprio, stando a The Hollywood Reporter,  potrebbe presto essere diretto anche da un altro gigante del calibro di Oliver Stone (World Trade Center). Travis McGee è il titolo del film tratto da The Deep Blue Good-by, primo di una serie di romanzi polizieschi  firmati da John D. MacDonald, che narrano le avventure di un bizzarro detective privato, sullo sfondo del sole della Florida, a caccia del tesoro nascosto da un soldato della seconda guerra mondiale. Oliver Stone dovrebbe appunto dirigere il film per Fox, ma non è stata ancora annunciata alcuna data di uscita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA