Promette che dirà la verità, tutta la verità, Lindsay Lohan. Lo farà in un “tell-all memoir”, come riportano siti e blog d’oltreoceano, ovvero un’autobiografia senza fltri, che ha già cominciato a scrivere. Lo rivela lei stessa in un’intervista a OK! Magazine: «Ho iniziato a scriverla circa un anno fa, e sono molto contenta: vedere le cose nero su bianco è decisamente terapeutico. Ma ci vorrà ancora un po’ di tempo: ce n’è di roba da scrivere, vero?». Senza perdere l’ironia (o quantomeno, sapendola usare per ragioni di marketing), Lindsay diventa – letteralmente – un libro aperto, parla dei suoi tanti ricoveri in rehab paragonandoli a una vacanza («È stato bello “spegnere” tutto per un po’, mi ero messa in situazioni su cui avrei dovuto prima riflettere») e scherza sui suoi vizi sempre sbattuti in prima pagina («E dire che fino a 18 anni non ho toccato neanche una goccia di alcol…»). “Socialite” convinta e super-fan di Twitter, Lindsay come attrice non registra successi da un bel pezzo (aveva persino tentato di proporsi a Tim Burton per il ruolo di Alice, ma sappiamo tutti com’è finita): forse la carriera da “scrittrice” le andrà meglio…

© RIPRODUZIONE RISERVATA