Peter Jackson aveva già incuriosito i fan di tutto il mondo alla scorsa edizione del Comic-Con di San Diego, dove si dichiarava favorevole a girare nuove scene. Un affermazione che ha fatto subito pensare alla possibilità di realizzare una trilogia de Lo Hobbit, proprio come è stato fatto per Il Signore degli Anelli. A quanto pare di materiale ce ne sarebbe abbastanza e, con qualche ripresa aggiuntiva, si potrebbe dividere la storia in tre parti. Ad arricchire gli eventi de Lo Hobbit sarebbero le 125 pagine raccolte nelle appendici de Il Signore degli Anelli, che conferiranno al film un mood decisamente più sulle orme dell’acclamata trilogia cinematografica di Peter Jackson. A quanto pare, infatti, dopo aver scritto Il Signore degli Anelli, Tolkien avrebbe voluto riscrivere Lo Hobbit per conferire al romanzo un carattere più adulto. È così che il nostro scrittore ha dato vita alle appendici, dove esplora alcuni eventi de Lo Hobbit che non vengono approfonditi nel libro. Come, ad esempio, il misterioso viaggio di Gandalf e la sua battaglia contro Sauron.

Secondo Deadline, New Line, Warner Bros. e MGM sarebbero favorevoli a realizzare una trilogia de Lo Hobbit e gli attori otterrebbero un compenso extra per le riprese aggiuntive. A questo punto non resta che attendere una conferma ufficiale, nella speranza che, nel caso in cui la storia venisse divisa in tre capitoli, non ne risenta la qualità della trilogia.

(Fonte: Deadline)

© RIPRODUZIONE RISERVATA