Vedere il volto angelico di Chloë Moretz trasformarsi in quello di una ragazza assetata di vendetta e morte fa un certo effetto. Da una parte sottolinea una volta di più quanto l’attrice sia una delle giovani promesse della new generation di Hollywood, dall’altra alimenta le speranze intorno a Lo sguardo di Satana – Carrie, remake del film di Brian De Palma (tralasciamo la scelta di riproporre lo stesso titolo dell’originale, ma con ordine invertito) tratto dal romanzo di Stephen King. Perché il rischio di essere di fronte all’ennesimo teen-horror insipido c’è, ed è inutile nasconderlo. Ma Kimberly Peirce già in Boys Don’t Cry aveva dato prova di saper trattare un’età problematica come l’adolescenza senza cadere nella superficialità, e quella di Carrie White, vittima del fanatismo religioso della madre e delle angherie dei compagni di scuola, è tutto fuorché  la classica storia da outsider liceale.

Il film arriverà in Italia il prossimo 28 novembre, e la nuova featurette diffusa sul web mette al centro il rapporto malato tra Carrie e sua madre (Julianne Moore) e la tensione che si sviluppa nella protagonista prendendo via via la forma di un potere telecinetico. Potere con cui Carrie familiarizza poco a poco e che libererà in tutta la sua incontrollata violenza nella famosa scena del ballo di fine anno, vero e proprio tour de force horror nel cult di De Palma.

Il video lo trovate qui sotto, insieme a tre nuove immagini della pellicola, in cima alla photogallery:

© RIPRODUZIONE RISERVATA