loki

Quello interpretato da Tom Hiddleston è da sempre uno dei personaggi più amati di tutto l’Universo Cinematografico Marvel, tanto che dopo anni da co-protagonista al fianco del fratello Thor, gli Studios hanno finalmente deciso di rendere il Dio dell’Inganno protagonista della serie standalone Loki, attualmente disponibile su Disney+ con i primi due episodi. 

Ma sappiate che in origine il personaggio Tom Hiddleston stava per avere un aspetto completamente diverso rispetto al caratteristico look a cui ormai siamo abituati e che ha fatto innamorare i fan del Dio dell’Inganno.

A rivelare il design originale di Loki è stato il concept artist Charlie Wen, postando su Facebook uno dei progetti che, ai tempi del primo Thor, erano stati presi in considerazione dai Marvel Studios per lo sviluppo del villain. Una versione di Loki decisamente più sci-fi e stravagante, forse troppo anche per uno come lui. Giudicate voi stessi:

ECCO IL PRIMO DESIGN DI LOKI

L’autore ha poi spiegato: «Loki strambo! Questo è il primo sketch che ho realizzato per il primo Thor. C’erano anche altre opzioni, ma questa è la più folle e quindi l’ho voluta condividere. […] Volevo giocare con l’idea che ad Asgard ci fosse una magia basata sulla scienza, qualcosa che andasse al di là della comprensione umana».


Quanto alla serie Loki, ricordiamo che lo show tornerà su Disney+ mercoledì 23 giugno con il suo terzo episodio. Scritta da Michael Waldron e diretta da Kate Herron, la serie vanta un cast che, oltre al protagonista, comprende nomi come Owen Wilson nei panni di Mobius M. Mobius, un analista della Time Variance Authority; Gugu Mbatha-Raw nel ruolo di Ravonna Lexus Renslayer, una giudice della TVA; e Wunmi Mosaku come Hunter B-15. Al loro fianco anche Sophia Di MartinoRichard E. Grant, Sasha Lane, Erika Coleman ed Eugene Cordero.

Qui di seguito la sinossi ufficiale:

Subito dopo aver rubato il Tesseract (di nuovo), Loki si ritrova davanti alla Time Variance Authority, un’organizzazione burocratica che esiste al di fuori del tempo e dello spazio. Costretto a rispondere dei suoi crimini contro la cronologia, il Dio dell’Inganno ha una scelta: la sua totale cancellazione dalla realtà o aiutare la TVA ad affrontare una minaccia ancora più grande.

Foto: MovieStills

Fonte: CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA