Ora che il regista Josh Boone ha assicurato che l‘adattamento per il grande schermo del best seller di Stephen King, L’ombra dello scorpione sarà diviso in quattro film, vista la mole del testo e l’intricata rete di eventi e personaggi coinvolti nella narrazione, i rumour sul cast si stanno infittendo.

Il Guardian, a tal proposito, aveva riportato una voce secondo cui Matthew McConaughey sarebbe stato puntato già dalla scorsa estate per interpretare il villain Randall Flagg. Il regista, però, avrebbe smentito, avanzando al contrario l’ipotesi secondo cui gli sarebbe piaciuto vedere McConaughey nel ruolo del protagonista Stu Redman e Christian Bale in quello dell’antagonista. Adesso, però, le carte sarebbero nuovamente cambiate e il Guardian avrebbe visto giusto: il premio Oscar, protagonista di Interstellar, tornerà ad aggirarsi tra i campi di grano come nel film di Nolan; questa volta, però, con intenzioni più oscure ed esoteriche.

Che cosa ne è, invece, di Jim Parsons, che si era candidato spontaneamente per avere una parte nell’adattamento della Warner Bros? Tra i nomi emersi fin’ora, il suo non è sulla lista, ma con una sceneggiatura tratta da un libro di 1200 pagine e ben quattro film in cantiere, la parola fine è ancora lontana dall’essere scritta.
Fonte: CBM
© RIPRODUZIONE RISERVATA