Lost Planet diventerà un film. A dare la notizia è stato Toshihiro Tokumaru, producer di Capcom, la casa di produzione di videogiochi che può vantare titoli quali Resident Evil e Street Fighter, affermando che la pellicola è in lavorazione presso la Warner Bros. e che il budget stanziato per il progetto sarà tra i 150 e i 200 milioni di dollari. Una cifra record per un progetto ambizioso, che sarà prodotto da Avi Arad (già produttore di Spider Man) e la cui sceneggiatura sarà curata dal co-sceneggiatore di Watchmen David Hayter. La trama è basata su Lost Planet: Extreme Conditions, titolo uscito per la prima volta per Xbox 360 nel 2007. Ambientato in un lontano futuro, in cui la razza umana si vede costretta ad abbandonare la Terra per cercare nuove forme di vita su altri pianeti, il gioco si svolge su E.D.N. III, una colonia caratterizzata da una coltre perenne di ghiaccio e neve, e vede come protagonista il misterioso Wayne Holden, un personaggio dal passato oscuro che dovrà lottare per sopravvivere e per fare luce sul proprio passato. «Il fatto che siamo così ambiziosi dipende dal materiale originale», ha affermato Tokumaru. «Quando alla Capcom si progetta un nuovo videogame, i creativi pensano a qualsiasi cosa, dai personaggi alle ambientazioni, il che rende più semplice la trasposizione cinematografica. Nella realizzazione di un gioco, consideriamo l’evoluzione dei personaggi, le loro relazioni e la loro posizione nel tempo, però, si può esplorare soltanto una parte di questo. In Lost Planet, ad esempio, possiamo mostrare il protagonista combattere su un lontano pianeta, ma non possiamo mostrare realmente le sue relazioni. Questa parte invece verrà sviluppata sul grande schermo, e in questo modo possiamo aggiungere sostanza a questo mondo, ed espanderlo». Al momento non è stata comunicata nessuna data ufficiale per l’uscita del film.

Ma.Ma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA