Luc Besson e Captain America

Sognate di vedere Luc Besson alle prese con un cinecomic Marvel? Beh, scordatevi pure l’idea, dato che il nostro sembra avercela parecchio con la Casa delle Idee!

Qui le parole del cineasta sul genere hero movie: «Ne sono totalmente stanco. Era grandioso 10 anni fa quando abbiamo visto il primo Spider-Man e Iron Man. Ma adesso, siamo tipo al capitolo 5, 6, 7. Il supereroe collabora con un altro supereroe, ma non è della medesima famiglia. Mi sento perso».

In particolare, poi, il nostro parrebbe molto contrariato all’idea di un eroe come Captain America: «Quello che mi disturba di più è che c’è sempre questa cosa del dimostrare la supremazia dell’America e di quanto siano grandi gli americani. Voglio dire, quale paese del mondo avrebbe il fegato di chiamare un film “Captain Brasile” o “Captain Francia”? Nessuno! Ci vergogneremmo tantissimo e diremmo, “No, no, andiamo, non possiamo farlo”. Loro possono. Possono chiamarlo “Captain America” e tutti pensano che sia normale. Non sono qui per della propaganda, bensì per raccontare una storia».

Insomma, che ne pensate della sua opinione? Ricordiamo che il nuovo film di Besson, Valerian e la città dei mille pianeti, uscirà nelle sale italiane il 21 settembre.

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA