Avreste mai detto che Luca Argentero ha un lato Geek? You Tech, il magazine digitale solo per iPad dedicato agli appassionati di Hi-Tech, ha intervistato l’interprete di Lezioni di Cioccolato 2 e mattatore de Le Iene scoprendo un antidivo che non si prende troppo sul serio e che ama la tecnologia, districandosi tra iPhone con App da usare sul set, iPad per gestire blog (anche quello su Best Movie) e social network, la passione per le reflex, veri e propri progetti su Internet e un passato da gamer. Sul suo mondo, il cinema, ha le idee chiare: da avido consumatore di DVD, difende il diritto d’autore e prevede un futuro con contenuti free e metodi alternativi per sostenere l’industria. Sta già pensando al Natale e ci “confessa” che ai colleghi delle Iene Ilary Blasy ed Enrico Brignano regalerebbe cellulari evoluti e “lezioni di App”. Per i lettori di You Tech, invece, ha interpretato IN ESCLUSIVA una fiaba, Babbo Natale con l’iPad che potete ascoltare all’interno della rivista multimediale.

Ecco alcuni passaggi in anteprima dell’intervista a Luca Argentero, realizzata da Luca Maragno e Matteo Bonassi per You Tech:

Dal Grande Fratello al cinema, al teatro, alla Tv con Le Iene. Qual è l’abito che ti senti meglio addosso?
Luca Argentero
: «Tutti e nessuno, È proprio questo il bello, non prendersi troppo sul serio. Nella vita ho avuto molta fortuna. Il primo sogno che ho realizzato e che avevo da laureando era quello di non finire in giacca e cravatta e ci sono riuscito, l’altro era quello di poter viaggiare e sono pagato per farlo, visto che mi sposto per girare i film. L’ulteriore lusso è stato quello di potermi appassionare veramente a qualcosa. Sono davvero pochi i ragazzi che escono dall’università e finiscono a fare qualcosa che gli piace davvero e a me è capitato anche questo. Rispetto molto questa fortuna e quello che la vita mi ha regalato. Questa professione mi è capitata quasi per caso, senza un vero percorso accademico: sarebbe davvero eccessivo prendersi troppo sul serio ed atteggiarsi ad artista impegnato».

Se non avessi fatto l’attore?
Luca Argentero: «Sono laureato in Economia e Commercio e mio papà è un imprenditore. Molto probabilmente avrei portato avanti il suo lavoro».

In cosa ti vedremo impegnato in futuro?
Luca Argentero: «Un film francese dal titolo Le Guetteur con la regia di Michele Placido, che uscirà prima in Francia per poi arrivare in Italia. È stato divertente perchè per la prima volta faccio il cattivo: sono un rapinatore di banche. Poi ci sarà una piccola partecipazione con il regista Carlo Franchi nel suo ultimo film dal titolo E La Chiamano Estate».

Clicca sulla cover di You Tech di dicembre per leggere tutta l’intervista, scaricando l’app-rivista gratuita dall’Apple Store:

Oltre all’intervista e alla fiaba interpretata da Argentero, sul nuovo numero vi aspetta anche un frizzante speciale pieno di regali adattati a tutti i gusti Hi-Tech: per gli appassionati del look e del glamour, i giocatori senza età, per i geek più sfrenati o gli sportivi senza limiti. A proposito di sport, avete idea di quanto sia “tecnologico” andare sulla neve? Dal momento in cui scegliete dove sciare con una delle numerosissime App a quando inforcate degli sci equipaggiati con chip simil-militari, le settimane bianche sono davvero all’insegna del futuro.

Il team di YouTech ha indagato sulle terre rare, sempre più richieste per la realizzazione dei device elettronici, sui progressi scientifici nella lettura del pensiero e sugli studi messicani sul “grattaterra”, ovvero un palazzo di 300 metri scavato nel suolo.

Direttamente dagli Anni ’60, il mangiadischi! Creato da un italiano e noto per mangiarsi letteralmente i dischi in vinile, ha inaugurato per davvero la musica portatile, che attraverso walkman e lettori CD è arrivata agli smartphone moderni capaci di fagocitare tonnellate di album. E quando compreremo il “prossimo” device per la musica digitale, come lo pagheremo? Probabilmente semplicemente passando il cellulare vicino a un lettore, evitando code alla cassa: è la tecnologia NFC, che come leggerete in YouTech è molto più vicina a noi di quanto potreste credere.

E poi, la prova su strada del TV LED Samsung 8000D e l’incredibile profondità dei suoi colori, una fotocamera da 3.000 euro anche in versione Swarovski, un elicottero da 20 cm controllabile dall’iPad, una penna che si ricorda cosa scrivete e una superautomatica per un espresso a casa proprio come al bar; e ancora, le chiavette USB più “tenerose”, un carica-device portatile per non perdere quella importantissima telefonata, perché gli pneumatici invernali possono evitarvi carrozziere e pronto soccorso. E poi, decine di App, dozzine di giochi e film provati e selezionati per voi.

YouTech è una pubblicazione di Editoriale Duesse, la stessa casa editrice di Best Movie

© RIPRODUZIONE RISERVATA