Doraemon è uno dei personaggi più celebri e amati dell’animazione giapponese; a più di quarant’anni dalla sua prima apparizione nel manga creato da creato da Fujiko F. Fujio, le avventure di questo gatto robot sono state proposte in tantissime declinazioni tra cui trenta lungometraggi e tre anime, distribuite in Italia a partire 1982.

Le trame degli episodi  seguono quasi sempre il medesimo schema: Nobita è un bambino tanto altruista quanto pigro e ingenuo, incapace di stare lontano dai guai; in suo aiuto accorre sempre il fido Doraemon con i suoi chusky, gadget futuristici capaci di risolvere ogni problema.

A differenza dei titoli precedenti, prodotti quasi serialmente con cadenza annuale, l’ambizione del film della coppia diregisti Takashi YamazakiRyūichi Yagi è quella di condensare in un’ora e mezza tutto l’arco narrativo del personaggio, da quando cioè il gatto azzurro incontra per la prima volta Nobita ed è costretto a conviverci per aiutarlo ad evitare un futuro infelice.

Ieri Lucky Red ha organizzato un’anteprima esclusiva al Lucca Comics & Games: ad attenderci nel foyer del cinema Astra alcuni gdget e un grande pupazzo del protagonista che ha mandato in visibilio tutti gli spettatori; tra di essi erano presenti tanti bambini e altrettanti nostalgici, ragazzi cresciuti guardando la serie animata curiosissimi di vedere uno dei beniamini della loro infanzia sfondare il grande schermo. Eh sì, il 3D è stata la novità maggiore della pellicola, realizzata completamente in computer grafica con una perizia tecnica davvero notevole, soprattutto per quanto riguarda la gestione delle luci; anche se i fondali rimangono prevalentemente scarni, la stereoscopia ha conferito uno sviluppo più dinamico e complesso delle situazioni. Anche se forse questa novità non sarà apprezzata da tutti i fan è chiaro l’intento di svecchiare la serie per rendere Doraemon un personaggio interessante anche per le nuove generazioni, in previsione magari del lancio di una nuova serie a lui dedicata.

Guarda le foto della serata!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA