Mark Hamill

La cosa è nota: Mark Hamill non è solo il mitico Luke Skywalker della saga di Star Wars, ma anche un attivissimo doppiatore che nel corso della sua carriera, ha lavorato sia con la DC che con la Marvel, dando voce a personaggi come il Joker o Green Goblin.

Ospite ai recenti Tony Awards, un giornalista ha quindi pensato bene di chiedergli che cosa pensi degli attuali cinecomic, e il nostro ha espresso una sua preoccupazione in particolare. Qui le parole del divo: «Non so cosa stia succedendo ai cinecomic. Sono fantastici, ma penso che stiamo raggiungendo un punto di ipersaturazione. Per questo la storia è così importante, perché i trucchetti e tutte quelle cose lì possono servirti solo fino a un certo punto. È quello che voglio: delle storie migliori».

Insomma, il pensiero di Mark è chiaro: oggi c’è un proliferare assoluto di film coi supereroi, e oltre tutto il coolness, le battutine e gli effetti speciali, secondo lui i filmaker farebbero bene – prima di ogni altra cosa – a concentrarsi invece sulla narrazione. Voi che ne pensate in proposito?

Fonte: USA Today

© RIPRODUZIONE RISERVATA