john oliver sull'mcu e i frosties

“Meglio la Marvel o la DC?” is for boys. Si potrebbe sintetizzare così il bizzarro paragone tra l’universo cinematografico di Iron Man e compagnia e quello di una nota marca di cereali. A tirarlo in ballo è stato il conduttore John Oliver, che durante un video su Youtube del suo Last Week Tonight ha commentato una recente pubblicità dei cereali lanciando una stoccata proprio all’MCU.

Il contesto dell'”attacco” alla Marvel è un segmento in cui John Oliver parla dei cereali: un argomento che sembra aver preso molto a cuore. Il conduttore è celebre per le sue frecciate contro politici e personaggi di rilievo, ma questa volta se l’è presa con un’intera industria. Rea, a suo dire, di non aver più aggiornato il mondo dei cereali come si faceva una volta. Oliver butta nel mucchio qualche esempio di marche di cereali che, nel tempo, hanno segnato profondamente non solo le colazioni ma anche l’immaginario collettivo. Un po’ come alle nostre latitudini possono essere state le iconiche pubblicità dei Cheerios, dei Choco Pops o dei Nesquik.

Tra tutti, Oliver sottolinea che solo i Frosties sono stati in grado, recentemente, di fare grandi cose grazie ad una pubblicità. Dieci mesi fa è uscito infatti uno spot con protagonisti Tony the Tiger e nientemeno che Shaquille O’Neal: in pochi secondi, si vede l’ex leggenda NBA mentre discute con la tigre su chi ami di più i cereali, con varie battute che si risolvono in un “Ti voglio bene” e la promessa di risentirsi il giorno dopo. John Oliver ha commentato così:

«In mezzo minuto, ha creato un mondo in cui non solo Tony the Tiger esiste, ma ha un ufficio magnificamente decorato che include una targhetta con il suo nome, si videochiama a quanto pare tutti i giorni a colazione con Shaquille O’Neal e si dicono che si vogliono bene. È un universo cinematografico più ricco e dettagliato di quanto fatto dalla Marvel in 13 fott**i anni»

QUI potete vedere il video 

Una battuta che ha colpito nel segno, visto che molti siti specializzati proprio nell’MCU stanno riportando la notizia. Ora però si può iniziare a sognare un universo cinematografico ambientato nel mondo dei cereali, in cui Tony the Tiger ricoprirebbe ovviamente il ruolo  di Tony Stark, Cap’n Crunch quello di Captain America, l’ape dei Cheerios sarebbe The Wasp e via dicendo. Poi toccherò al botteghino: se il Cereal Cinematic Universe supererà i 2,7 miliardi di incasso, allora avrà vinto la partita. 

Foto: MovieStills

Fonte: Screenrant

© RIPRODUZIONE RISERVATA