L’accordo tra la Marvel e il network on demand Netflix sembra aver un percorso piuttosto chiaro e definito. Già da tempo siamo a conoscenza della decisione di produrre quattro serie diverse su altrettanti personaggi della Casa delle Idee: si tratta di Daredevil, Jessica Jones, Pugno D’acciao e Luke Cage, i quali avranno a disposizione 13 episodi ciascuno.

Seguendo l’esempio commerciale degli Avengers, i quattro supereroi s’incontreranno alla fine in una miniserie crossover dedicata ai The Defenders. A parlare del progetto è il capo creativo di Netflix, Ted Sanders: «L’idea è basata sostanzialmente sul modello cinematografico degli Avengers. Si può prendere un altro gruppo di personaggi, i Difensori, e utilizzare lo stesso metodo? Di solito fanno un grande film e poi arrivano a raccontare le origini del gruppo. Avendo a disposizione 13 ore per raccontare ognuna di queste storie, si possono rappresentare nel modo giusto sia la storia delle origini sia l’azione, allo stesso tempo

Il primo show a debuttare (che è anche quello più noto al pubblico) sarà Daredevil, stavolta interpretato da Charlie Cox: le riprese sull’eroe di Hell’s Kitchen si stanno tenendo ora proprio a New York. Cosa succederà dopo ce lo spiega proprio Sanders: «Al momento, la stanza degli sceneggiatori è aperta, e stanno cercando un’interprete per Jessica [Jones]. Se sentite un po’ di esitazione nella mia voce, è il classico stile Marvel. A loro piace mantenere quel velo di segretezza. Ma le riprese di Daredevil sono in corso, dato che sarà il primo. Alla fine, le serie verranno rilasciate a poca distanza l’una dall’altra. Poi potremo avere una stagione separata dove i personaggi incrociano il loro cammino
Alla domanda su quali differenze ci sono tra il (poco amato) film di Daredevil e la serie, il capo creativo di Netflix si è mosso in favore di atmosfere più cupe ed eroi più terreni. Speriamo bene.

Fonte: comicbookmovie

© RIPRODUZIONE RISERVATA