È sempre più tempo di “giocattoloni”, al cinema. Dopo il successo dei Transformers della Habro, e in attesa di vedere sul grande schermo il blockbuster G.I. Joe: La nascita dei Cobra (in Italia dall’11 settembre), la Paramount Pictures – insieme al produttore Joe Roth – annuncia di aver messo gli occhi su un “action figure” targato Mattel, Max Steel. La storia di Josh McGrath, diciannovenne con la passione per gli sport estremi che dopo aver perso i genitori da ragazzo è cresciuto col migliore amico del padre, segretamente a capo di un’agenzia di controspionaggio. Un giorno, mentre è in visita al padre adottivo, Josh resta coinvolto in uno scontro, ed è infettato da nanomacchine che gli donano poteri da supereroe. Con una storia così, era difficile che il cinema non si accorgesse di Max Steel, già protagonista di una fortunata serie tv d’animazione di 35 episodi da 24 minuti, che negli USA andò in onda dal 2000 al 2002 e in Italia fu trasmessa da Italia 1 tra il 2003 e il 2004. Nella versione originale a dare la voce al protagonista Josh McGrath fu Christian Campbell, il fratello maggiore di Neve Campbell (la serie tv Cinque in famiglia, Scream). Dal cartoon sono nati anche alcuni lungometraggi, distribuiti solo in America Latina. L’unico disponibile anche negli Stati Uniti è Endagered Species. Mattel, oltretutto, punta molto al rilancio del personaggio (beniamino del mercato sudamericano) negli Stati Uniti, e per questo è alla ricerca di uno sceneggiatore e di un regista che possano garantire non solo un lungometraggio di successo, ma magari persino una nuova saga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA