Ieri sera a Roma, presso la Casina Valadier Medusa Film ha presentato il listino 2007-2008 e ha annunciato i nuovi obiettivi e i risultati raggiunti. Carlo Rossella, neo presidente della società ha dichiarato: « L’acquisto dell’intera società di Medusa da parte di Mediaset rappresenta un’operazione di significativo valore strategico. Per Mediaset significa infatti la creazione di ulteriori opportunità per realizzare una grande produzione italiana: l’impegno finanziario di questa operazione viene ulteriormente confermato anche dalla presenza nel cda di Medusa di Pier Silvio Berlusconi e Giuliano Adreani (presente alla serata ndr), rispettivamente vice presidente e ad di Mediaset». Anche Giampaolo Letta, vice presidente e ad di Medusa. ha salutato con soddisfazione l’ingresso di Medusa in Mediaset «che – ha aggiunto – permetterà di consolidare i nostri investimenti. Un lavoro di produzione e distribuzione così intenso infatti non sarebbe possibile senza il rapporto con un network televisivo». Il listino 2007-2008 si presenta ricco di grandi film internazionali e film comici italiani, film di genere e film d’autore e opere prime e seconde. Da ‘Michael Clayton’ con George Clooney (che sarà proiettato al prossimo Festival di Venezia) a ‘Seta’ di François Girard, da ‘Lascia perdere Johnny’, esordio alla regia di Fabrizio Bentivoglio fino a ‘Matrimonio alle Bahamas’, il film comico con Massimo Boldi. Tra le anticipazioni 2008 Letta ha anche annunciato le nuove produzioni italiane ‘Scusa se ti chiamo amore’ di Federico Moccia e ‘Il mattino ha l’oro in bocca’ di Francesco Patierno, oltre che ‘Baaria – La porta del vento’ di Giuseppe Tornatore e il nuovo film di Saverio Costanzo. Il vice presidente e ad di Medusa ha inoltre presentato i dati del box office dal 1996, anno di nascita di Medusa, al 2007. «Medusa ha totalizzato in questi anni 793 milioni di euro ed è perciò la prima azienda di distribuzione in Italia al box office con il 15% di quota di mercato: tra i 50 migliori incassi in questo periodo 13 film Medusa sono campioni di incassi. Un altro dato interessante è che il cinema italiano svolge un ruolo di primo piano sia negli investimenti che nei risultati ottenuti. Considerando il box office totale di Medusa, i film italiani hanno realizzato il 50,4%. Ogni anno investiamo 90 milioni di euro nelle acquisizioni e produzioni, di cui oltre 50 milioni solo per il cinema italiano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA