Mel Gibson è un uomo di parola: settimane fa, quando il produttore Joel Silver aveva estromesso dal progetto di Arma Letale 5 il regista storico della saga, Richard Donner, legato all’attore-regista da una lunga amicizia, aveva detto che, se non ci fosse stato un ripensamento, non avrebbe mai partecipato al progetto. E oggi, visto che nulla è cambiato, ufficializza il suo rifiuto, aggiungendo considerazioni che non lasciano adito a speranze: «Non ci sarà nessun sequel di Arma Letale», ha detto a MTv. «Non posso davvero immaginare di tornare nel ruolo di Martin Riggs. Credo che quel personaggio abbia ormai dato tutto: un quinto film finirebbe per essere quantomeno ridicolo». Per un detective che va, uno che viene: torneremo a vedere Gibson con pistola e modi spicci in Edge of Darkness, per la regia di Martin Campbell, al grande ritorno dopo i fasti di Casino Royale.

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA