In tempi di crisi economica, i nuovi cattivi a Hollywood sono i banchieri e i finanzieri senza scrupoli, su cui indagano anche Clive Owen e Naomi Watts in The International , che, presentato a Berlino, uscirà in Italia il 20 marzo (guarda le clip in italiano). Ma la più tagliente denuncia del mondo dell’alta finanza resta sempre quella firmata nel 1987 da Oliver Stone con il suo Wall Street, che portò a Michael Douglas l’Oscar da protagonista per la sua magistrale interpretazione dello squalo Gordon Gekko. Un discorso che, visti i tempi, a Hollywood hanno deciso di continuare a distanza di più di vent’anni con Money Never Sleeps , in cui Michael Douglas riprenderà il personaggio per un regista che però non sarà più Oliver Stone. Lo avevamo lasciato nel 1987 in manette e lo ritroveremo nel 2011 pronto, appena uscito dal carcere, a riprendere i suoi traffici su scala globale, sfruttando anche la questione subprime. Del resto, si sa, il lupo perde il pelo ma non il vizio…

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA