Che con la chitarra ci sapesse fare, lo avevamo già capito in Ritorno al futuro, ma a 23 anni di distanza Michael J. Fox ha dimostrato di non aver perso lo smalto: l’occasione è stata il gala “A Funny Thing Happened on the Way to Cure Parkinson’s”, che l’attore 47enne organizza ogni anno con la fondazione che porta il suo nome per raccogliere fondi per la ricerca contro la malattia degenerativa che lo affligge da quasi 20 anni. Durante la serata, Fox si è esibito insieme alla storica band degli Who, commentando, con l’immancabile tocco d’ironia, che di fronte a un simile onore «ne è quasi valsa la pena di prendere il Parkinson». Fox ha poi commentato la vittoria di Obama con un «Let’s Barack to the Future!» che fa chiaramente il verso al suo film più famoso, in originale Back to the Future. All’evento hanno partecipato anche i neosposi Scarlett Johansson e Ryan Reynolds, Ben Stiller, Kevin Kline, Julianne Moore e Martin Scorsese.

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA