Michael Moore ha annunciato che dal 23 settembre il suo prossimo documentario intitolato Slacker Uprising (letteralmente la rivolta del pigro) sarà scaricabile gratuitamente, solo in Usa e Canada, collegandosi al sito www.slackeruprising.com. Il film, costato due milioni di dollari, prodotto dalla Brave New Films dello stesso Moore, e finanziato da Harvey e Bob Weinstein, non debutterà dunque nelle sale cinematografiche come invece i precedenti fortunati documentari del regista: Bowling a Columbine, Fahrenheit 9/11 e Sicko . è la prima volta che un film di un regista così noto arriva gratis su Internet prima che in sala, dvd e tv. Sul sito il regista scrive: “Questo è un regalo per i miei fan. L’unica cosa che speriamo di avere in cambio è che alle elezioni di novembre ci sia un più largo afflusso di giovani votanti alle urne». Il film è stato girato in quattro anni, a partire dal tour del regista in 62 città americane durante le elezioni che hanno visto contrapposti Bush e Kerry, per convincere gli “slackers” i pigri, ad andare a votare. Il film, in parte concerto, vede la partecipazione di Eddie Vedder dei Pearl Jam, Tom Morello dei Rage Against the Machine, Joan Baez, i Rem e Viggo Mortensen. La pellicola è stata presentata al Toronto Film Festival.

Si.Mu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA