Sempre più ricca di eventi la nuova edizione del MIFF, il Film Festival Internazionale di Milano che giunge al suo ottavo anno in una formula rinnovata nei contenuti con molte opere provenienti direttamente dal Sundance e dallo SlamDance Festival e una forte presenza della cinematografia europea, il tutto arricchito da ingredienti milanesi. «Una conferma della fiducia e della stima dei filmmakers verso questa manifestazione», dichiara Andrea Galante, direttore e fondatore del MIFF. Il concorso, come nella scorsa edizione, riguarderà le categorie Lungometraggi, Documentari, Cortometraggi e Corporate Film, provenienti da ogni parte del mondo a riconferma della vocazione internazionale del festival. I titoli non sono ancora stati comunicati ma nella serata inaugurale, che si svolgerà presso il Cinema Orfeo di Milano il 7 aprile, verrà presentato fuori concorso in anteprima mondiale L’amore non basta di Stefano Chiantini con Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Tiberi e Alessandro Haber. Tra gli eventi collaterali, l’anteprima italiana – fuori concorso – di Postal di Uwe Boll e il video concerto “Portrait” eseguito dal Film Orchestra Group, un viaggio musicale dedicato ad alcune delle figure femminili più celebri del cinema attraverso alcune delle più famose colonne sonore accompagnate da un montaggio video a cura del MIFF, mentre il premio alla carriera di questa edizione sarà dedicato a Renato Pozzetto, artista istrionico, interprete esemplare di una comicità tutta lombarda. Altra gande novità sarà l’ingresso gratuito alle proiezioni: basterà iscriversi al sito www.madeinmilan.org e diventare soci dell’Associazione Culturale Non-profit “Made in Milan” per prenotare il proprio posto al cinema. Saranno i singoli spettatori a decidere liberamente se lasciare un’offerta all’Associazione nel momento in cui si recheranno nelle sale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA