Miles Teller è uno dei giovani attori più rappresentativi della new generation di Hollywood. Con Whiplash, film vincitore dell’ultimo Sundance Film Festival, ha convinto la critica, ha recitato con Zac Efron nella commedia Quel momento imbarazzante, ed è tra i protagonisti della saga di Divergent, il cui primo capitolo ha incassato quasi 300 milioni di dollari nel mondo. Ma in un’intervista a W Magazine, l’attore ha rilasciato dichiarazioni sorprendenti in merito al film con Shailene Woodley, dove veste i panni dell’Intrepido Peter: «Divergent mi ha fatto sentire morto dentro. L’ho scelto solo per ragioni di business, perché non avevo mai recitato in un film che avesse un simile richiamo internazionale. Ma quando ho chiamato il mio agente gli ho detto “fa schifo”. E lui mi ha palato di Whiplash…».

Divergent è un franchise su cui Lionsgate punta molto, soprattutto per il dopo Hunger Games, e Teller è destinato a tornare in Insurgent, il secondo capitolo. Come reagirà la major a queste dichiarazioni?

Fonte: W Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA