Milla Jovovich non perdona dentro e fuori dal set

Il franchise di Resident Evil stava per deragliare prima ancora di partire. La Star della saga Milla Jovovich lo ricorda in un’intervista con Inverse, ripercorrendo la storia dei film che lei quasi lasciò nel 2002 a causa del ruolo di Michelle Rodriguez, Rain.

«Ho quasi lasciato il film. Stavo girando un’altra pellicola, e Paul [W.S. Anderson ndr.] aveva assunto Michelle Rodriguez per interpretare Rain, e lei era appena uscita al cinema con Girlfight (che ebbe un clamoroso successo di critica all’epoca e lanciò la carriera della Rodriguez, ndr) e si parlava anche di Oscar» racconta la Jovovich. «Era al centro dell’attenzione in quel momento, mentre il mio momento di visibilità era stato all’apice 4 anni prima. E così Paul rimaneggiò lo script per lei».

Secondo la star, la riscrittura faceva fare ad Alice la parte della ragazza di turno e a Rain quella del ragazzo. La Jovovich ha aggiunto: «La [Rodriguez] rubava tutte le mie grandi scene d’azione e diventava come Alice, mentre Alice diventava una specie di gregaria».

La Jovovich spiega nell’intervista come non avesse avuto ancora il tempo di leggere lo script, finché non si trovò sul volo dalla Germania al Canada, dal set del film che stava girando al set di Resident Evil.
«Quando presi il volo da Berlino ero livida di rabbia», ha sottolineato. E aggiunge «Andai in albergo e dissi al regista:Dobbiamo fare un bel discorso o prendo il primo volo domattina”. E così Paul si decise a venire subito quella sera e ci sedemmo per tre ore, analizzando lo script, pagina per pagina» continua l’attrice. «A partire dalla prima pagina mi sono lamentata di ogni punto in cui mi veniva rubata la scena. Ed è così che è iniziata la nostra relazione».

La Jovovich ha iniziato a uscire con Anderson durante la produzione del primo Resident Evil. I due si sono sposati nel 2009.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA