Film Netflix settembre 2020

Millie Bobby Brown ha lanciato un’accusa pesantissima nei confronti di un famoso TikToker, tanto che ha deciso anche di passare a vie legali. La star di Stranger Things si è infuriata con Hunter Ecimovic, alias Hunter Echo, perché si sente vittima di una diffamazione: il ragazzo  si era vantato di aver avuto una relazione sessuale con l’attrice quando lui aveva 20 anni e lei solo 16, quindi lo scorso anno.

Non solo: Hunter Ecimovic aveva rincarato la dose affermando che Millie era innamorata di lui e che pensava che anche i suoi genitori sapessero della presunta relazione, perché i due vivevano sotto lo stesso tesso.

Millie Bobby Brown ha respinto fermamente le dichiarazioni di Hunter e i suoi legali sono sul piede di guerra. Gli avvocati hanno rilasciato una dichiarazione di condanna molto netta: «Le osservazioni di Mr. Ecimovic sui social media non sono solo disoneste, ma sono anche irresponsabili, offensive e piene di odio. Invece di impegnarci in un discorso pubblico con lui attraverso la stampa o sui social media, stiamo agendo per assicurarsi che smetta questo comportamento una volta per tutte».

I legali non hanno specificato in che modo le affermazioni di Echo sarebbero “disoneste”, ma certo s’intuisce che l’attrice non vuole essere associata in alcun modo al TikToker. Anche perché, ultimamente, Millie sta frequentando il figlio diciannovenne di Bon Jovi, Jake Bongiovi.

Echo, da parte sua, ha fatto sapere che non si scuserà per niente: «Abbiamo vissuto insieme per otto mesi, non ho nulla di cui scusarmi», avrebbe detto. Al momento comunque, specifica il sito TMZ che ha contattato la polizia di Los Angeles, non sembrano esserci procedimenti legali a carico di Echo. 

Fonte: TMZ

Foto: Jeff Kravitz/FilmMagic

© RIPRODUZIONE RISERVATA