Monster Hunter

Aveva già mostrato interesse nel progetto circa quattro anni fa, ma adesso, intervistato da Deadline, il regista Paul W.S. Anderson (Mortal Kombat) ha rivelato di essere al lavoro sull’adattamento cinematografico di Monster Hunter, famosa e acclamata serie videoludica RPG targata Capcom.

Anderson spera che il film possa essere il suo prossimo lungometraggio dopo l’atteso Resident Evil: The Final Chapter. Queste le sue dichiarazioni anche in merito alla possibile trama: «Per ogni mostro c’è sempre un’eroe. Un uomo comune con un semplice lavoro scopre di essere il discendente di uno di questi: comincia a viaggiare attraverso un mondo mistico e si allena per divenire un cacciatore di mostri, impedendo così che tali creature riescano a distruggere il mondo».

Il regista ha poi continuato: «Non ci sono veri personaggi centrali, quindi l’approccio potrebbe essere simile a quello di Resident Evil. Credo che questa formula sia perfetta. Nel mondo di Monster Hunter ci saranno enormi deserti e navi capaci di solcare le sabbie. Si combatteranno anche enormi creature, alcune grandi come l’isolato di una città. Queste vivono sotto terra e quando escono fuori è come ritrovarsi nei migliori passaggi di Dune. Ci saranno draghi volanti, ragni giganti e altre creature meravigliose!».

Concludendo, infine, parla dell’ultimo atto del film: «Credo che verso la fine si tornerà nel nostro mondo, dopo aver realizzato che i mostri sono tornati in cerca di vendetta. Questo aprirà le porte a un possibile sequel». Anderson ha comunque ultimato lo script dell’opera, quindi dovrebbe essere annunciato come regista nei prossimi mesi, almeno stando alle sue parole. Insomma, una pianificazione davvero dettagliata per uno dei blockbuster cinegame dei prossimi anni.

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA